Perché Sterilizzare Cani e Gatti

Il controllo delle nascite mediante la sterilizzazione è l’arma più efficace di cui si dispone per combattere il randagismo di cani e gatti e la sovrappopolazione dei rifugi e delle colonie feline in libertà. Per i gatti in particolare il problema delle nascite incontrollate è davvero preoccupante. Una colonia felina di 10 gatti può crescere esponenzialmente in pochi anni fino a superare le 100 unità: ciascuna gatta può partorire fino a 24 gattini in un anno!
La diffidenza verso la chirurgia, oltre al fattore economico, si basa sul timore del bisturi e sulla convinzione di praticare “un atto cruento e contro natura”, privando il nostro amico del diritto alla sua sessualità. Relativamente alla pratica chirurgica va detto che rappresenta un intervento routinario che, se ben condotto e utilizzando la terapia del dolore adeguata come dovrebbe essere per ogni intervento chirurgico, rappresenta per il paziente uno stress minimo. Per quanto riguarda il timore di imporre una pratica violenta e contro natura va specificato che gli animali domestici vivono già una situazione innaturale, in un contesto modificato dall’uomo. Nel loro mondo non esistono più i predatori naturali che ne limitano la prolificità; inoltre la tutela dalle malattie infettive e parassitarie (tra i principali fattori di contenimento della popolazione in condizioni naturali) e l’ampia disponibilità di cibo, determinano un aumento della prolificità e fertilità.
Un discorso a parte merita la valutazione della sessualità nei nostri animali; spesso tendiamo (spinti dal nostro affetto e da una cattiva letteratura purtroppo molto diffusa e propinata fin da bambini) ad ANTROPOMORFIZZARLI, a considerarli cioè coinvolti in emozioni e sentimenti umani. Nulla di più falso: dobbiamo amare i nostri animali per quello che sono, non per quello che vorremmo che fossero. Gli animali sono guidati nei loro comportamenti principalmente dall’istinto. E’ l’istinto che li spinge ad esplorare il territorio durante il periodo dei calori (un periodo ben delimitato), ad ingaggiare lotte spesso cruente e fonti di contagio e trasmissione di numerosi malattie infettive, per potersi accoppiare e garantire così la continuità della specie. E’ un istinto imperioso al quale devono rispondere anche a costo di mettere a repentaglio la vita, ma mentre in natura esiste un equilibrio nella comunità, nel branco (pensiamo ai grandi felini o ai lupi, parenti stretti dei nostri cani) che permette solo al capobranco, al leader, di accoppiarsi, in una situazione artificiosa questo equilibrio è stravolto. Nessuno, mi auguro, desidera vedere orde di gatti e cani ammalati e affamati aggirarsi in cerca di cibo o lottare all’ultimo sangue per il diritto all’accoppiamento con l’altissima probabilità di essere vittime (e cause) di incidenti stradali. Spero inoltre che sia estinta la pratica barbara, in uso nel mondo rurale di qualche anno fa, di limitare la popolazione canina e felina con espedienti cruenti e crudeli quali l’annegamento o la morte procurata per schiacciamento. Dal punto di vista sanitario, una forte motivazione per la sterilizzazione precoce di cani e gatti, sia maschi che femmine, è data dal fatto che rappresenta un’efficace prevenzione dei tumori ovarici e mammari nelle femmine e prostatici e testicolari nei maschi. Inoltre nella femmina previene l’eventualità che si sviluppino PIOMETRA (una raccolta purulenta a livello uterino determinata da squilibri ormonali nel periodo successivo al calore) e la PSEUDOGRAVIDANZA O PSEUDOCIESI (una lattazione indesiderata e pericolosa conseguente ad un calore che non ha dato origine ad una gravidanza). Queste patologie rappresentano un grave rischio per la salute. Dobbiamo sfatare anche un’altra opinione comune molto diffusa secondo la quale è meglio che le femmine di cani e gatti partoriscano almeno una volta prima di essere sottoposte alla sterilizzazione; non c’è nessuna evidenza scientifica della sua utilità; va anzi detto che la funzione preventiva dello sviluppo di tumori è tanto più efficace quanto più precoce è la sterilizzazione (ovviamente con limiti fisiologici di sviluppo riguardo i quali il vostro Veterinario di fiducia saprà informarvi). In conclusione ci preme mettere in guardia dai farmaci utilizzati per sopprimere o posticipare i calori. E’ assolutamente dimostrato il loro coinvolgimento nello sviluppo di forme tumorali che possono manifestarsi anche molto tempo dopo ed anche in seguito ad una sola somministrazione. Purtroppo questo tipo di farmaci è in commercio, anche se la legislazione corrente prevede la dispensazione tramite ricetta del Medico Veterinario.

Per il suo bene...

Per aggiornamenti dalla clinica e consigli sul benessere del tuo animale!

Clinica Veterinaria GardaVet Logo
Clinica Veterinaria Gardavet di Boldini Severino & C. Sas
Via Agello 70/DDesenzano del Garda (BS) 25015 ITALY
P.IVA: 01805280987
Aut san. N. 243 del 10-03-1995
Aut. San. N. 463 del 6-09-2000
Aut. Regionale N. 67367 del 19-04-1995
Direttore sanitario Dr. Severino Boldini

+39 030 99 01 570.
www.gardavet.com
Privacy Policy | Cookie Policy

pur sang logo

Questo è un sito Pur Sang Advertising
Qualità nella tua Comunicazione